BELLELI ENERGY CPE HOSTS THE THIRD DAY OF THE “FORGING COURSE”

Il 10 ottobre 2019 Belleli Energy CPE ha avuto l’onore di ospitare presso i propri stabilimenti di Mantova la terza giornata del 4° Corso Forgiatori organizzata da AIM (Associazione italiana di Metallurgia) con il patrocinio di AIPE (Associazione Italiana Pressure Equipment).

La giornata di studio, moderata dal dott. Gabriele Rampinini dell’azienda Forgiatura Vienna, si è concentrata in particolare sull’utilizzo dei fucinati nell’industria dell’Oil & Gas.

L’amministratore delegato di Belleli Energy CPE Paolo Fedeli è intervenuto accogliendo i partecipanti del corso e ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto da AIM e AIPE, con particolare attenzione alle sinergie che devono essere sviluppate tra i membri delle singole organizzazioni ma anche tra fornitore e produttore al fine di valorizzare le consolidate esperienze nei rispettivi campi di applicazione.

Si sono poi susseguiti gli interventi di Massimiliano Tacconelli, Program Manager di Walter Tosto spa,  dal titolo “Le specifiche delle ingegnerie convertite in richieste ai forgiatori. Differenze di approccio fra tradizionale e nucleare” e del Maestro del lavoro Fausto Fusari, VP Technology di Belleli Energy CPE, che ha presentato uno studio sulla “Differenza fra laminato e fucinato. Confronti sulle componenti qualitative (isotropia). Limiti di utilizzo lamiera nella fabbricazione sia per problemi di bending che nei costi / rischi nella saldature in funzione del materiale”.

È stato poi effettuato uno shop tour per partecipanti al corso che hanno potuto assistere alle innovative tecnologie di saldatura applicate da Belleli Energy CPE nella costruzione dei Critical Process Equipment e durante il quale numerose domande sono state rivolte agli accompagnatori a dimostrazione dell’interesse per questa iniziativa.

La giornata si è conclusa con una tavola rotonda durante la quale sono stati analizzati e discussi alcuni requisiti delle specifiche del committente, ritenute non sempre fattibili ancorché necessarie e i rispettivi ambiti di responsabilità sulla qualità del prodotto verso l’utente finale.